venerdì 12 maggio 2017

Gruppo Volkswagen: annunciati investimenti multimiliardari nella mobilità ecosostenibile

- Il Gruppo Volkswagen punta alla leadership mondiale nella mobilità elettrica entro il 2025 - I motori tradizionali dovranno diventare del 10-15% ancora più efficienti e più puliti entro il 2020 - Il CEO del Gruppo Müller: “Il Diesel rimarrà indispensabile nell’immediato futuro” - Il programma per il futuro “TOGETHER – Strategy 2025” ha già stabilito delle tappe fondamentali per il riallineamento del Gruppo

 Il Gruppo Volkswagen sta accelerando la trasformazione della mobilità. “Il futuro è elettrico. Vogliamo diventare i numeri uno nella mobilità elettrica entro il 2025”, ha annunciato Matthias Müller, CEO di Volkswagen AG, all’Assemblea Generale annuale ad Hannover. In tutto il Gruppo sono in corso intensi sforzi per aiutare a raggiungere il punto di svolta di questa tecnologia. Allo stesso tempo, il Gruppo Volkswagen sta continuando a sviluppare motori a benzina e Diesel, rendendoli ancor più efficienti ed ecologici. Müller ha reso chiaro durante l’Assemblea Generale che “i motori tradizionali rimarranno indispensabili nell’immediato futuro”. Il CEO ha anche aggiornato i 3.000 azionisti partecipanti all’Assemblea, tenutasi negli Exhibition Grounds di Hannover, sullo stato dell’impegno per gestire la tematica Diesel e ha mostrato come il Gruppo si stia riallineando con successo per il futuro della mobilità con la “TOGETHER – Strategy 2025”. Volkswagen è stata la prima Casa automobilistica a fornire un esempio concreto di veicolo completamente autonomo quando ha presentato Sedric (Self-Driving-Car) al Salone di Ginevra.

“Per fornire mobilità sostenibile a un prezzo accessibile su larga scala, continueremo a schierare l’intera gamma di motori: dai tradizionali a quelli completamente elettrici”, ha affermato Müller aggiungendo che, con le sue 12 Marche, il Gruppo sta mandando chiari segnali per l’espansione della mobilità elettrica: ha investito circa 3 miliardi di Euro in tecnologie alternative negli ultimi 5 anni e triplicherà questa somma nel corso dei prossimi 5.

“In questo modo il Gruppo introdurrà più di 10 nuovi modelli elettrificati entro la fine del 2018 e aggiungeremo a essi più di 30 BEV entro il 2025”. Il Centro di Eccellenza di Salzgitter, recentemente fondato, aggregherà competenze trasversali per quanto riguarda celle per batterie e moduli. “Allo stesso tempo, stiamo conducendo intense negoziazioni per stabilire partnership in questo settore in Europa e Cina. Ne sentirete parlare ancora presto”, ha aggiunto il CEO.

Nonostante ciò, secondo Müller, i moderni motori a combustione interna saranno indispensabili per l’immediato futuro: “Questo si applica anche e in particolare ai motori Diesel Euro 6, nonostante il recente e acceso dibattito”. In totale, il Gruppo Volkswagen investirà circa 10 miliardi di Euro in queste tecnologie entro il 2022. Müller: “Il motore a combustione interna è parte della soluzione, non parte del problema”, e ha aggiunto, “124 anni dopo la sua invenzione, il motore Diesel ha ancora molto potenziale e intendiamo sfruttarlo. Entro il 2020, avremo reso i nostri motori a combustione interna tra il 10 e il 15% più efficienti e, di conseguenza, più puliti. Questo aiuterà a proteggere l’ambiente e a preservare risorse”.

Müller ha sottolineato come il riallineamento del Gruppo stia prendendo piede, citando numerose ulteriori iniziative: “Volkswagen sta diventando più veloce, più concentrata e più orientata al Cliente”. I binari per tutto questo sono rappresentati dalla “TOGETHER – Strategy 2025”, il programma del Gruppo per il futuro. Nelle parole di Müller: “Stiamo trasformando Volkswagen da produttore di automobili a fornitore di mobilità leader al mondo”. Ha aggiunto: “C’è bisogno di cambiamento perché il nostro settore vedrà più trasformazioni nei prossimi dieci anni di quante ne abbia viste negli ultimi 100”.

Una nuova era richiede nuovi modi di pensare: “Più agili e più coraggiosi. Più imprenditoriali e pragmatici”. Müller ha enfatizzato che questi aspetti sono importanti tanto quanto il cambiamento tecnologico: “Sono convinto che una cultura aperta, valori forti e un agire etico siano essenziali per il futuro di Volkswagen”. La TOGETHER – Strategy 2025 ha un obiettivo specifico: “Quello che suona bene sulla carta deve diventare parte integrante dell’atteggiamento quotidiano”.

Un altro elemento centrale del programma per il futuro sono le partnership, con l’obiettivo di sviluppare nuove opportunità di business o l’avanzamento di nuove tecnologie. Secondo Müller: “Aprirci come Azienda fa parte del diventare la “nuova” Volkswagen. Negli ultimi mesi, abbiamo stretto molte collaborazioni promettenti”.

Müller ha fatto molti esempi, come i piani per entrare nel segmento dei veicoli economici assieme a Tata, la joint venture pianificata con JAC in Cina per sviluppare auto elettriche dal prezzo attraente, e numerosi progetti di collaborazione nel campo dei servizi di mobilità. “Costruire vetture valide non è più abbastanza” per assicurarsi un futuro. “I Clienti di oggi si aspettano di più nei confronti della mobilità. E anche queste nuove richieste significano che abbiamo bisogno di cambiare”.

Malgrado la questione Diesel, Volkswagen è ben preparata per affrontare i cambiamenti fondamentali nell’industria automobilistica. “Nell’ultimo anno fiscale, abbiamo messo le basi per la più ampia trasformazione nella storia del Gruppo. E abbiamo ottenuto una performance operativa molto migliore di quanto molte persone avessero pensato possibile”, ha detto Müller, “e per il 2017 continuiamo così!”.



Nessun commento:

Posta un commento